Finalità

L’importanza e la cura dell’educazione del Bambino sin dalla sua tenera età richiedono da una parte la preparazione e l’aggiornamento continuo delle Insegnanti e dall’altra il sollecito rapporto con la Famiglia, cui si riconosce il primato del compito educativo.

Vengono favoriti inoltre i rapporti con le altre istituzioni educative presenti sul territorio per realizzare forme costruttive di collaborazione; si curano i rapporti con gli Enti locali e con le strutture centrali e periferiche dello Stato, nel rispetto delle reciproche autonomie e competenze.

Identità della Scuola

La Scuola dell’Infanzia di Mornago nasce nel 1929, per volere del Signor Carlo Carugo che la fa erigere in memoria della moglie Ebe Giannotti, con lo scopo di accogliere e custodire i bambini del paese e di provvedere alla loro educazione fisica, intellettuale, morale, religiosa e civile; per questa ragione vengono chiamate le Suore della Congregazione di Nostra Signora della Neve, che già da anni operavano nel campo dell’educazione e dell’assistenza ai più piccoli. Dal 2008 l’opera delle suore è stata sostituita da personale laico.

Da allora molte cose sono cambiate: il concetto di infanzia, le condizioni della società, il progredire degli studi in ambito psicopedagogico, l’esigenza di formazione ed aggiornamento.

E’ riconosciuta scuola paritaria ai sensi della legge 10/03/2000 n 62 a decorrere dall’anno scolastico 2000/2001.

La Scuola è una realtà popolare, libera, autonoma, solidale e comunitaria, nella quale si esprime l’iniziativa associativa dei singoli e dei gruppi.
La sua originalità pedagogica e culturale si radica e si alimenta nel solco della dottrina sociale cristiana.
I principi ispiratori sono pertanto: il privilegiare la centralità del bambino, favorirne la crescita, lo sviluppo delle attitudini e capacità relazionali ed espressive; sviluppare nel bambino la consapevolezza della propria identità e trasmettergli una visione multiculturale e multirazziale in cui le differenze sono ricchezze da valorizzare.

I Genitori che iscriveranno i propri figli presso la nostra Scuola dell’Infanzia sono invitati a far propri i principi ispiratori della stessa, al fine di evitare divergenze tra l’apporto educativo familiare e quello scolastico.
Non persegue fini di lucro, costituisce l’occasione per il concreto esercizio di primari diritti, personali e comunitari, di libertà educativa e religiosa, riconosciuti dalla Costituzione della Repubblica Italiana. Aderisce alla Fism (Federazione Italiana Scuole Materne).